POLITICHE DELLA CULTURA, INNOVAZIONE, AMBIENTE, TERRITORI. 20 maggio 2013 Roma

Il giorno 20 maggio 2013 si è tenuto nella Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini”, Sala degli Atti parlamentari, piazza Della Minerva 38, Roma, l’incontro-workshop:

POLITICHE DELLA CULTURA, INNOVAZIONE, AMBIENTE, TERRITORI
a cura di Andrea Vannini (M5S Firenze) e Silvia Mangionello (M5S #Patrimonio)

Sono intervenuti nell’occasione:

Michele Dantini, storico dell’arte contemporanea, critico e saggista, docente all’Università del Piemonte orientale e responsabile del Master MAED al Castello di Rivoli Museo di arte contemporanea

Angelo Consoli, presidente del CETRI-TIRES, esperto in politiche ambientali e energetiche,

che ringraziamo sentitamente per aver messo a nostra disposizione la loro alta competenza con generosità.

Nel collaborare assieme all’organizzazione di un incontro-workshop di così alto profilo, M5S Firenze e M5S Roma hanno inteso affermare il carattere benecomunitario di cultura, patrimonio storico-artistico e arte contemporanea intesi nella loro connessione con la difesa dell’ambiente in cui viviamo, la qualità delle relazioni sociali, le politiche delle pari opportunità, i modelli sostenibili di “crescita” e “sviluppo”, l’informazione e la Rete.

L’opportunità di una riflessione su formazione, innovazione sociale e “stili di vita” è offerta da circostanza concrete: tutte le parti politiche invocano maggiore considerazione per scuola, ricerca, cultura o eredità culturale salvo poi mostrarsi riluttanti o incapaci di elaborare politiche incisive e efficaci.

Nel trattare di “cultura” occorre disfarsi di punti di vista sublimati e avulsi dai processi storici e sociali. Sono in gioco circostanze estremamente concrete, che riguardano direttamente la nostra esistenza e quella delle future generazioni: il diritto allo studio e alla formazione permanente, ad esempio, o la tutela dell’occupazione qualificata nel nostro paese, il riconoscimento giuridico e sociale di professioni artistiche e storico-artistiche nelle istituzioni educative, nella tutela o nel restauro, l’immaginazione di ambiti professionali ancora acerbi e colmi di potenzialità, in primo luogo quello delle Digital Humanities (o dei servizi digitali applicati alla conservazione, conoscenza e divulgazione culturale di qualità di opere d’arte, musei, città, territori).

Immaginiamo un paese in cui le giovani generazioni possano beneficiare di professioni inventive e a elevata specializzazione, il paesaggio storico e naturale sia offerto alla conoscenza e all’ammirazione di tutti in modi attraenti e responsabili, la ricerca tecnologica e industriale sia posta al servizio dell’equilibrio biologico e culturale, la creazione di lavoro si inscriva in norme di giustizia sociali e rispetto per l’ambiente per costume diffuso e convinzione di tutti, le città accolgano comunità artistiche, scientifiche e imprenditoriali innovative.

Ringraziamo i Parlamentari presenti, la Questore Laura Bottici, la nostra portavoce al Senato Sara Paglini, i candidati alle amministrative del Comune di Roma, i consiglieri regionali del Lazio, Marco Farratini e tutti gli attivisti del MoVimento che hanno contribuito al successo dell’iniziativa. Essa rappresenta solo l’inizio di un percorso condiviso volto a far luce e ad approfondire tematiche di grande importanza per il Paese e estremamente care al MoVimento.

M5S Firenze e M5S Roma

il video

Annunci

Campagna “10 tweet per il patrimonio culturale“

Lanciamo questa campagna perchè tu come noi,possa contribuire ad una svolta nel modo di gestire il patrimonio culturale del paese.

Abbiamo un gruppo di lavoro che sta progettando e confrontandosi su come cambiare modalità di intendere il patrimonio culturale, di come difenderlo, di come promuoverlo.

Abbiamo condensato un primo lavoro manifestando una dichiarazione di valori e intenti mediante i 10 tweet.

Vi invitiamo a collaborare da tutta Italia per diffonderli e farli vostri, e magari a partecipare per allargare il dibattito, che tu faccia parte o no del MoVimento 5 Stelle, il paese è il tuo non delegare, partecipa al cambiamento!